Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[728/729] Una colt per Manuela Montoya


Recommended Posts

Tex Willer ha sempre evitato linciaggi e giustizia sommaria. Sempre. Ora mi verrete a dire che non è così, che fa parte della serie, che la carogna lo meritava, che Pannella era distratto, che avremmo altrimenti visto addirittura uno stupro di Manuela :azz:?  Che vi devo dire, avrò letto io per anni cose diverse da quelle effettivamente pubblicate. 

Sarebbe curioso fare un gioco: cercare un lettore di lungo corso di Tex che negli ultimi anni ha abbandonato la serie (e che magari abbia letto pure "i due rivali") e sottoporgli la storia, chiedendogli di leggerla. Secondo me, tra le tante cose che lo lascerebbero allibito, il linciaggio sarebbe la più clamorosa.

<span style="color:red">1 ora fa</span>, virgin dice:

 

Le storie di Boselli, Nizzi e Ruju possono essere belle o brutte, magari con errori di caratterizzazione. Quelle di Nolitta, oltre a fare irredimibilmente cagare, non sono storie di Tex.

Non posso discutere la tua opinione sulle storie di Nolitta, ovviamente. Nemmeno a me piacciono molto, ma tranne in alcuni casi il mio parere al riguardo è diverso dal tuo. Dissento però sulla tua prima affermazione perché, secondo me, ci sono anche storie di Nizzi e Boselli che non sono storie di Tex (belle o brutte che siano, con o senza errori di caratterizzazione).

Link to comment
Share on other sites

Tra linciaggio e giustizia sommaria esistono mille sfumature. Poi ognuno resta della sua opinione.

 

Ma quando si scrive si sente qual è il finale giusto, che può essere anche sbagliato, s'intende.

Link to comment
Share on other sites

Io leggo tex da sempre, e leggendo l'episodio  del linciaggio di questa storia mi sarei aspettato che Kit intervenisse, o succedesse qualcosa che evitasse il linciaggio, questo causato dalle conoscenze che ho dei pards accumulate nel tempo. Diciamo che questo episodio mi ha un po spiazzato. Dopo logicamente l'autore scrive la storia come la sente lui, e è giusto così. Io non ho le idee chiare su cosa sia più giusto.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Ma quando si scrive si sente qual è il finale giusto

Ineccepibile.

Magari ci sta anche che tu, avendo avuto la fortuna di conoscere bene la famiglia Bonelli, sappia pure che sotto sotto il buon GLB un finale del genere l'avrebbe sottoscritto in pieno, chissà? 

Noi, da lettori, non possiamo far altro che dire se qualcosa ci suona come stridente o in contraddizione con quello che abbiamo letto per anni. Forse perché alla fine abbiamo solo paura che il nostro "giochino" di lungo corso si possa "guastare" o venir meno, se mi passate il paragone

Link to comment
Share on other sites

Storia interlocutoria.

Intanto i disegni nulla di che. Un solido professionista, certo, ma nulla che faccia gridare non dico al miracolo, ma che ci lasci davvero soddisfatti, a cominciare dai volti dei pards.

Poi la storia.

Io non sentivo granchè la mancanza di Manuela Montoya. Tuttavia ci sta riproporre vecchi personaggi apparsi di sfuggita. Anzi, a volte è anche una buona idea approfondire figure non ben sviscerate, tanto più che ormai potrebbero mancare gli spunti e il ripescare dei personaggi consente di trovarli.

Però la Montoya è tutto fuorchè simpatica, e in questa storia pare anche in menopausa precoce visti i suoi continui cambi di umore. Io credo che Kit, alla fine, si smarchi, perchè c'è da avere più paura di questa ragazza che della Tigre Nera e di Mefisto messi insieme.

La storia è ben condotta, come di consueto, ma non direi proprio che si tratti di un episodio indimenticabile, anzi. Resta davvero poco di questo episodio.

Nessuno dei nemici si staglia sopra il livello di mezza tacca. Tex e Carson fanno il loro dovere senza strafare. Carson molto bene nelle battute devo dire, cosa che non sempre è così evidente con Borden. Delizioso quando vede la ragazza con la torta e parla della ragazza anzichè della torta:D, vecchio marpione. Insomma, un Carson simpatico e affamato il giusto, ma anche cazzuto il giusto.

Kit, cosa vi devo dire, è in mezzo alle correnti della bella messicana. Non che la cosa mi turbi, ma nemmeno mi crea così tanto interesse.

Il discusso finale con linciaggio, si, non mi è piaciuto. Non ricordo molti casi simili nella serie. I nostri non permettono linciaggi del popolo. L'ho trovato molto spiacevole, ma mi pare chiaro che Borden si prende la responsabilità al 100 per 100 della scelta e si espone alle critiche.

Ha le spalle larghe, Borden.

Voti.

Disegni: 6

Testi: 6.30 non di più.

Soggetto: 6 (non se ne sentiva il bisogno della Montoya, ma c'è di peggio).

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Il linciaggio per me ci sta.

Quello che però non capisco è perché Carson arrivi il giorno dopo con Tex: capisco Tex che, con una pallottola nella spalla, non possa correre, ma lui perché non cerca di raggiungerli prima?

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
1 ora fa, borden dice:

ira dei bravi paesani? Che boy-scout insopportabile sarebbe stato. E anche coglione, perché avrebbero magari linciato pure lui e stuprato Manuela, chi lo sa? e per difendersi avrebbe dovuto ucciderne tre o quattro. Ma Keel sarebbe stato salvo, che bello!

 

 

 Proprio non capisco che genere di storie western scriveresti tu...

che c' entra? Bastava che lo salvasse e che i paesani non si ribellassero troppo.Sta all'autore fare in modo che succeda,no? ;)

 

Ma più  che altro,è anche il modo in cui succede: quello implora e Kit neanche si degna di rispondergli

Così quello cattivo sembra lui.Almeno poteva dirgli                " Spiacente,non posso aiutarti" 

<span style="color:red">1 ora fa</span>, zagor70 dice:

Per me se non poteva impedire il linciaggio perché bloccato da un centinaio di persone inferocite, non si sarebbe potuto parlare di fallimento.

Però se per i Willer l'infallibilità riguarda anche il fatto che non possono essere messi in situazioni impossibili, per caratteristiche dei personaggi, allora sbaglio io che sono traviato dall'aver letto anche Zagor e Ken Parker

non è che Tex e i suoi pards siano infallibili,ma di sicuro sbagliano poco

Edited by Grande Tex
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

Ma più  che altro,è anche il modo in cui succede: quello implora e Kit neanche si degna di rispondergli

Così quello cattivo sembra lui.Almeno poteva dirgli                " Spiacente,non posso aiutarti" 

Ma che dici Grande Tex?

Ha minacciato di uccidere la sua ragazza,e lui dovrebbe ancora degnarlo di una risposta?

"Spiacente, parola di Lupetto Navajo, vorrei tanto ma non posso aiutarti mio caro furfante, anche se hai ferito mio padre alle spalle,ti sei fatto scudo di una donna, hai ucciso un inerme cittadino...rimarrai sempre nel mio cuore"...

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Beh, è chiaro che su questa faccenda abbiamo differenti sensibilità, come minimo...;)

Link to comment
Share on other sites

Finito di leggere oggi il capitolo conclusivo del ritorno di Manuela Montoya

Questa seconda parte,è leggermente migliore della prima

Il finale è come me lo aspettavo,i due innamorati si scambiano un bacio appassionato  senza farsi promesse

Se i disegni di Laurenti,mi avevano deluso nella prima parte,bhè,quì mi lasciano sempre più perplesso

in numero inquadrature il disegnatore disegna Tex in maniera sproporzionata,con la testa e il busto che non caitotornano come dimensioni  e addiritura a Carson viene tolto il pizzetto,cosa che da un disegnatore così esperto non mi aspetterei mai

Quanto ai riferimenti alla storia di Nizzi con Fiore di Luna,non so se Boselli sia tenuto a chiedere il permesso a Nizzi per citarla essendone il curatore

Infine come dicevo io,il. Tex di Nolitta tolta il capolavoro El Muerto tutte le altre storie mi hanno lasciato molto perplesso di cui salverei Grido di Guerra e Le Colline della Paura

Link to comment
Share on other sites

17 minutes ago, andreadelussu74@gmail.com said:

il Tex di Nolitta tolta il capolavoro El Muerto tutte le altre storie mi hanno lasciato molto perplesso di cui salverei Grido di Guerra e Le Colline della Paura

Anche Giungla Crudele con i disegni di Ticci per me é quasi un capolavoro

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Oh! Io ancora lo devo comprare e leggere!

 

COMUNQUE GRAZIE A TUTTI PER AVERE EVITATO GLI SPOILER EHHHHH

VE POSSINO ACCIACCAVVE TUTTI QUANTI!

 

:lol:

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">11 ore fa</span>, Linus Van Pelt dice:
  • Tex è utile in questa storia come una forchetta per girare lo zucchero nel caffè: se lo togli, non cambia nulla;
  •  

Su questo mi trovo totalmente in disaccordo.Tex crea il piano per catturare la banda e incastrare Don Rodrigo per la rapina della banca! Tutto quello che succede dipende da lui..poi non tutte le ciambelle riescono con il buco.. Keel sfugge alla trappola e rapisce Conchita..

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori
Il 7/7/2021 at 20:49, zagor70 dice:

La prima parte l'avevo trovata troppo verbosa e mi aspettavo che la storia decollasse nel secondo albo.

Invece fino quasi a pagina 80 c'é un pieno di telecronache mentali, piani e contropiani.

 

Più o meno la mia idea, prima parte mortalmente soporifera, finale scoppiettante. Complessivamente una delle peggiori storie di Boselli degli ultimi anni. Soggetto di Carlo Monni che pecca purtroppo della trasformazione di Manuela, personaggio alla fine contraffatto, per il resto come storia texiana direi che ci sia poco da obiettare.

 

<span style="color:red">20 ore fa</span>, Linus Van Pelt dice:

Tex Willer ha sempre evitato linciaggi e giustizia sommaria.

 

Non con il banchiere Dunlop, nella versione non censurata, impiccato a una quercia poco fuori dal paese con un complice dalla folla inferocita. Tex se ne esce con una battuta e una frecciata alle banche.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">42 minuti fa</span>, ymalpas dice:

Non con il banchiere Dunlop, nella versione non censurata, impiccato a una quercia poco fuori dal paese con un complice dalla folla inferocita. Tex se ne esce con una battuta e una frecciata alle banche.

E' vero, però siamo pure al numero 3, col personaggio in fase di definizione mooolto embrionale

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori

Era il Tex di GLB, altro che embrionale, il più genuino. Nel numero quattro fa a fette i cinesi con lo spadone. Nella storia ''Tucson'' ammazza un tizio facendolo volare dalla finestra. Per una volta che Borden fa una scelta puramente glbonelliana, lasciare un verme nelle mani della povera gente, me lo contestate pure ?

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

Il 8/7/2021 at 00:02, Piombo Caldo dice:

Storia che ho fatto fatica a portare  a termine, e che ho letto in più riprese,proprio per la sua pesantezza di dialoghi, e passaggi da una scena  all'altra per mè  non troppo indovinati.

Anche a mè  ha un po' stupito, sul momento, il linciaggio del bandito, ma pensandoci bene ci può stare, siamo nel west. 

Dovrei provare a rileggerla tutta insieme, per vedere se riesco a trovarla più scorrevole.

I disegni non sono sicuramente tra i miei preferiti..

Sulla storia mi trovo d'accordo. 

Sono arrivato in fondo solo per vedere come va a finire. 

Pensavo che Manuela non morisse, altrimenti Kit sarebbe diventato il simbolo dei portasfiga seriali. E va bene così. Voto al tutto 5.

Il 8/7/2021 at 00:02, Piombo Caldo dice:

Storia che ci può stare  nella saga di Tex, sperando che ogni tanto salti  fuori anche qualche capolavoro.

Ecco negli ultimi 18 mesi, non solo capolavori, che è una parola grossa, ma non ci sono neanche storie da 8. La serie gigante è stata sorpassata alla grande dal giovane Tex Willer. 

Aspettiamo e speriamo in tempi migliori. 

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi
51 minuti fa, ymalpas dice:

Era il Tex di GLB, altro che embrionale, il più genuino. Nel numero quattro fa a fette i cinesi con lo spadone. Nella storia ''Tucson'' ammazza un tizio facendolo volare dalla finestra. Per una volta che Borden fa una scelta puramente glbonelliana, lasciare un verme nelle mani della povera gente, me lo contestate pure ?

 

Ma infatti. Tex fa di queste cose; e la scena di Tucson è pure di un GLB pienamente maturo.

Fermo restando che, come dici giustamente tu, il Tex dei primissimi numeri È Tex, altro che personaggio acerbo e in via di definizione.

Me lo sto rileggendo con gusto supremo, divertendomi come un matto come non mi capitava da anni con un fumetto; e tutte le volte che vedo qualcuno scrivere qui sul forum che GLB non sapeva bene che cosa stava facendo e Galep era ancora grezzo mi viene voglia di... ammazzarlo facendolo volare dalla finestra. :D

I primi numeri di Tex sono capolavori e per i testi e per la parte grafica e chi dice il contrario non capisce un'acca di fumetto (e anche di tante altre cose).

Molto bene. Con questo dichiaro chiusa la polemica tra me e me stesso: si torni pure a commentare la storia di cui al topic.

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">57 minuti fa</span>, ymalpas dice:

Era il Tex di GLB, altro che embrionale, il più genuino. Nel numero quattro fa a fette i cinesi con lo spadone. Nella storia ''Tucson'' ammazza un tizio facendolo volare dalla finestra. Per una volta che Borden fa una scelta puramente glbonelliana, lasciare un verme nelle mani della povera gente, me lo contestate pure ?

Ma infatti la scena in cui Kit Willer lascia il bandito nelle mani dei messicani  io la approvo

Sono arcisicuro che però se ci fosse stato Tex oppure Carson in quella scena si sarebbero opposti e credo che Borden lo appia questo

A prescindere che Kit Willer è ancora acerbo molto più del giovane Tex quando si scontrò contro Coffin bisogna ammettere che Kit Willer è ben lontano dalla scorza sia del padre che del padrino

Link to comment
Share on other sites

premesso che far volare un tizio dalla finestra ,tra l'altro non apposta,non è la stessa cosa,quello che mi da'particolarmente fastidio è che Kit se ne va proprio con un'indifferenza totale

Link to comment
Share on other sites

"Di fronte alla furia della folla, nemmeno Tex può impedire che si trascini via il banchiere e il suo complice verso la periferia del villaggio ove sorge una robusta quercia."

La situazione in cui si trova Kit è ben diversa e ben diverso il suo comportamento.

E' evidente che il bandito poteva solo morire e, se fosse rimasto ucciso dal coltello di Kit, invece che solamente ferito al braccio, la storia ci avrebbe solo guadagnato.

I cinesi "affettati" non erano inermi, come le migliaia di furfanti mandati a spalar carbone.

Kit si è comportato in maniera indegna, contro una iena, ma sempre in maniera indegna.

A mia opinione.

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
2 ore fa, Loriano Lorenzutti dice:

Sulla storia mi trovo d'accordo. 

Sono arrivato in fondo solo per vedere come va a finire. 

Pensavo che Manuela non morisse, altrimenti Kit sarebbe diventato il simbolo dei portasfiga seriali. E va bene così. Voto al tutto 5.

Ecco negli ultimi 18 mesi, non solo capolavori, che è una parola grossa, ma non ci sono neanche storie da 8. La serie gigante è stata sorpassata alla grande dal giovane Tex Willer. 

Aspettiamo e speriamo in tempi migliori. 

Si. Decisamente non un periodo brillante in regolare. Anzi.

Edited by valerio
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">50 minuti fa</span>, Letizia dice:

"Di fronte alla furia della folla, nemmeno Tex può impedire che si trascini via il banchiere e il suo complice verso la periferia del villaggio ove sorge una robusta quercia."

La situazione in cui si trova Kit è ben diversa e ben diverso il suo comportamento.

E' evidente che il bandito poteva solo morire e, se fosse rimasto ucciso dal coltello di Kit, invece che solamente ferito al braccio, la storia ci avrebbe solo guadagnato.

I cinesi "affettati" non erano inermi, come le migliaia di furfanti mandati a spalar carbone.

Kit si è comportato in maniera indegna, contro una iena, ma sempre in maniera indegna.

A mia opinione.

esatto

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori
<span style="color:red">1 ora fa</span>, Letizia dice:

Kit si è comportato in maniera indegna, contro una iena, ma sempre in maniera indegna.

A mia opinione.

 

Tex viene spesso tacciato di sbirro, per l'appunto non lo è e il linciaggio ne è la riprova. GL Bonelli avrebbe approvato questa scelta nei confronti di un furfante che voleva divertirsi con Manuela e si sarebbe divertito con lei se solo ne avesse avuto il tempo. Con i paesani aveva un conto in sospeso, altro che scelta indegna, la scelta più giusta e la scelta più popolare. Non so se la conclusione sia di Monni anche se penso che sia di Borden, in ogni caso complimenti a chi dei due ha avuto questa brillante idea che da sola risolleva il voto di una storia fino a lì non troppo convincente.

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.