Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

MIGLIORE ANNATA DI TEX (2000-2009)


ymalpas
 Share

MIGLIORE ANNATA DI TEX (2000-2009)  

30 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

  • Collaboratori

Si vota questa volta per le tre migliori annate comprese nel decennio 2000 / 2009.

 

Ricordiamo di votare fino a tre annate nel sondaggio e di indicare poi le preferenze nel messaggio che si posta nella discussione allegata.

 

(clicca per ingrandire)

 

o2Z3PH8.jpg

 

 

 

 

In questo sondaggio si vota anche per lo spareggio tra le annate 1981 e 1985 giunte a pari punti (13 punti):

 

Di seguito si ricordano le storie per ogni annata:

 

1981

Il segno di Cruzado/Il figlio di Cochise/Il marchio di Satana/Il solitario del West/Artigli nelle tenebre

 

1985

Il colonnello Watson/Uno sporco imbroglio/Il passaggio segreto/Luna Comanche/Gli avvoltoi/Fuga da Anderville/Tex 300/La locanda dei fantasmi

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

In questo decennio (non tra i migliori) ogni annata presenta sia storie molto belle, che storie bruttissime, una dietro l'altra. Comunque:

 

2002 - "La grande invasione"

2005 - "Colorado Belle"

2009 - "Missouri" e "La grande sete"

Link to comment
Share on other sites

Decennio schizofrenico. Come la prima metà degli anni 80, ma ancora più estremizzato, invece di un GL Bonelli in calo e di un Nolitta totalmente inadatto al personaggio ma comunque ancora Guido Nolitta, qui abbiamo un Boselli in piena forma e un Nizzi ormai davvero impubblicabile (e il fatto che invece lo continuavano a pubblicare per me è uno dei grandi misteri della Bonelli), con un Tex ridotto a macchietta in storielle sciocche e senza senso.

 

E hai annate dove hai da una parte "la grande invasione" ma hai anche la Mefistolata, Come lo giudichi un anno così?

 

Con il senno di poi, il tempo che ho perso a leggere le storie di Nizzi del periodo è stato totalmente buttato. Certo, adesso se un Nizziano si mette a lodare la Mefistolata ho un sacco di argomenti per massacrarlo, gli posso citare pagina per pagina e vignetta per vignetta le assurde puttanate che debordano da quella storia. Sai che roba. Sai che soddisfazione. Se non me la leggevo nemmeno e passavo in maniera più utile quel tempo poi mi risparmiavo pure di perdere tempo a far capire cose ai Nizziani: perdere tempo per poter poi perdere tempo, geniale! Se dovessi considerare DAVVERO quelle annate complessivamente non ce n'è manco una il cui bilancio non sia spaventosamente negativo, ma la soluzione, l'antidoto, era semplice: non leggere le cose di Nizzi. A quel punto il criterio diventa puramente numerico: quante pagine LEGGIBILI (cioè, non di Nizzi) ci sono in ogni annata? (le cose di Nizzi tanto sono tutte indigeribili uguale, andare a distinguere fra l'una e l'altra quale sia pessima e quale faccia davvero schifo mi pare un esercizio abbastanza futile e un po' ripugnante...)

 

Eccole:

2000: 4 albi di Boselli, 8 impubblicabili

2001: 4 albi di Boselli, 8 impubblicabili

2002: 4 albi di Boselli, 8 impubblicabili

2003: 1 albo di Boselli, 11 impubblicabili

2004: 5 albi di Boselli, 7 impubblicabili

2005: 2 albi di Boselli, 10 impubblicabili

2006: 4 albi di Boselli, 8 impubblicabili

2007: 4 albi di Boselli, 2 di Faraci, 6 impubblicabili

2008: 9 albi di Boselli, 3 impubblicabili

2009: 4 albi di Boselli, 2 di Manfredi, 2 di Faraci, 4 impubblicabili

 

Chiaro che da un semplice criterio "quanta spesa quanta resa", il 2008 in cui puoi leggere addirittura 9 albi su 12 (e con storie ottime tipo "la casa dell'alchimista") è il migliore, poi le cose si complicano un po'. Il 2009 ha poche storie di Nizzi ma anche poche di Boselli, e fra quelle poche c'è "vendetta per Montales" che non mi è piaciuta granchè.  Se guardiamo al numero di albi di Boselli dopo il 2008 ci sarebbe il 2004 con ben 5, ma nessuna storia indimenticabile. Di indimenticabile c'è "la grande invasione" del 2002 ma è insieme non solo alla Mefistolata ma pure a quell'immonda schifezza di "uomini in fuga"...

 

Boh, facciamo 2008, 2009, 2004....

Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, Diablero dice:

2000: 4 albi di Boselli, 8 impubblicabili

2001: 4 albi di Boselli, 8 impubblicabili

quegli anni Nizzi ha scritto Le collone dei Sioux Il presagio Custer...tutt altro che impubblicabili

 

Storie di Nizzi dove Tex fa la figura del piccione o dove comunaue ci sono incongruenze forti nel suo comportamento non ce ne sono così tante

Il mercante frabcese,Pioggia Muddy Creek,Athabaska Lake,Valle dell odio,Puerta del diablo,treno redville,villaggio assediato,Dieci anni dopo,Sentiero ricordi...storie a volte noiose,ma pubblicabilissime e senza sbavature particolari

Edited by Grande Tex
  • Sad (0) 1
Link to comment
Share on other sites

Decennio non idilliaco (per usare un eufemismo) con paurosi alti e bassi.

 

Sono gli anni in cui Nizzi ha totalmente finito le cartucce e, al netto di qualche sporadica zampata, precipita qualitativamente.

Di diverso livello l'andamento di Boselli, che confeziona ottime storie e mantiene una media qualitativa alta, sebbene alcune prove (Vendetta per Montales, Intrigo nel Klondike, Spedizione in Messico, Morte nella nebbia) siano a mio avviso meno ispirate.

Debutta Faraci, ma dopo un avvio promettente, mostra subito la corda, mentre Manfredi continua a rivelarsi un autore preparato ma poco consono all'universo di Aquila della notte. 

 

Ecco le mie preferenze: 2000, 2005, 2008 

Spareggio: 1985

Link to comment
Share on other sites

Ma che cos'ha di buono l'annata 2005? Davvero perplesso sulle scelte maggioritarie. Vi piace Tumak l'inesorabile?

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, borden dice:

Ma che cos'ha di buono l'annata 2005? Davvero perplesso sulle scelte maggioritarie. Vi piace Tumak l'inesorabile?

 

Risposta secca: no.:D

"Tumak l'inesorabile" però può essere  portato ad esempio di diverse cose:

 

1) di come un buon soggetto può essere rovinato da una pessima sceneggiatura. Avendo potuto leggere il soggetto originale di Civitelli so di cosa parlo.

 

2) Di come all'epoca non ci fosse una supervisione degna di questo nome. Nel giro di pochi mesi escono due storie, la tua "Il  diadema indiano" e questa che si  basano sullo stesso presupposto e sviluppate da te e Civitelli in maniera assolutamente indipendente all'insaputa l'uno dell'altro.  Nessuno che abbia detto: c'è già una storia simile in lavorazione.

 

3) Del fatto che a volte i titoli degli albi erano scelti senza riflettere. Tumak è un personaggio minore, del tutto marginale e soprattutto tutt'altro che inesorabile.:lol:

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, borden dice:

Ma che cos'ha di buono l'annata 2005? Davvero perplesso sulle scelte maggioritarie. Vi piace Tumak l'inesorabile?

Io l'ho scritto. "Colorado Belle". A mio avviso una delle storie più belle di sempre. Non vedo cosa ci sia di strano. 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">30 minuti fa</span>, Testa di Vitello dice:

Io l'ho scritto. "Colorado Belle". A mio avviso una delle storie più belle di sempre. Non vedo cosa ci sia di strano. 

 

 

Strano giudicare  un'annata per una sola storia. Il mio è solo un commento. Ci sono annate con storie migliori sia mie che di Nizzi. Anche a me piace la mia storia Colorado Belle, per la quale ho un debole. Ma credo che La Grande invasione sia meglio e si accompagna al Mefisto di Villa e ad altre storie discrete. Eppure non ho ritenuto fosse sufficiente per votare 2002. Ho votato 2000 perché ci sono storie mediobuone di Nizzi e mie senza nessuna caduta e questo secondo me fa buona un'annata nel suo complesso.

 

Solo un commento sui criteri, tutto qui. Qui non votiamo la singola storia, ma l'ANNATA, no? Se Colorado Belle non è in buna compagnia, l'annata non è così buona.

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.