Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[700] L'oro dei Pawnee


natural killer
 Share

Recommended Posts

Anche io quando ero un giovane studente di architettura utilizzavo i retini, moooolti anni fa!   tuttavia il puntinato di Civitelli si legge chiaramente che è il risultato di un lavoro manuale :P

Link to comment
Share on other sites

On 11/2/2019 at 09:50, Havasu dice:

L'unica cosa che non ho compreso è come Tex e i pards riescano a "sgamare" Jimmy,che non mi pare si tradisca nel corso degli avvenimenti. Sarà che .....hanno i sensi sempre all'erta,anche quando dormono.

 

Semplice: il sesto senso di Tex.

Che si attiva già alla fine della pag. 77, allorquando Jimmy osa avanzare un'incauta domanda che svela una eccessiva curiosità per la sorte di Tesah.

Successivamente, egli si unisce inopinatamente ai pards, anziché seguire gli altri passeggeri.

E fin qui, magari si poteva pensare che il cowboy potesse essersi affezionato a Tesah: in effetti, é così che sembrano pensarla i due Kit, che punzecchiano ironicamente il ragazzo. Ma Tex, come sempre, é un po' più avanti, ed in due pagine (la 85 e la 86) assistiamo ad una brillante ed impeccabile lezione di sceneggiatura da parte di Borden.

Il Ranger, infatti, attira Jimmy in trappola invitandolo al tavolo; magari non é convinto fino in fondo delle sue intuizioni e vuole "testarlo". Dal fluire dei discorsi - che si alternano a sguardi sempre più arcigni e sospettosi da parte di Tex - si intuisce che Jimmy é uno che deve "saperci fare" con la pistola, e che il "biondo" neppure é indifferente al fascino del denaro. Il "quien sabe?" finale é eloquente nel mostrare un Tex immerso in pensieri e riflessioni, che poi si riveleranno esatte.

Direi che, soprattutto in una storia così breve, essere ancor più eloquenti e spiegazionisti si sarebbe rivelato non soltanto un banale errore, ma sarebbe stato anche poco rispettoso verso quei lettori che, oltre a considerare attentamente testi e disegni (importantissima, e non certo casuale, la loro fusione nelle pagine citate), conoscono bene Tex e sanno che nessuna delle sue azioni o domande é banale o casuale.

Link to comment
Share on other sites

Molto piacevole questo centenario, bellissimo ritrovare Tesah, con tanto di primo incontro col nostro. I disegni di Civitelli non mi fanno impazzire con questa ambientazione, ma si chiude volentieri un occhio anche perchè la sua Tesah e Tex e gli altri giovani sono rappresentanti in maniera notevole. Il quartetto con Hutch Rod è Dick funziona benissimo, speriamo venga riproposto. 

 

Pag 24 emozionante :wub:

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi

Ho notato che, mentre in Nueces Valley lo sceneggiatore si era premurato di risolvere tutte le situazioni senza che il giovane Tex dovesse uccidere un solo avversario, qui non ha fatto lo stesso e Tex stende un paio di indiani nel flashback del primo incontro con Tesah. Piccola incongruenza? Disattenzione?

Link to comment
Share on other sites

Erano solo musi rossi... :laugh:  No, hai ragione, e un'incongruenza. Ho sacrificato la continuity alla spettacolarita' interna. Sorry!

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, borden dice:

Erano solo musi rossi... :laugh:  No, hai ragione, e un'incongruenza. Ho sacrificato la continuity alla spettacolarita' interna. Sorry!

 

Poco male, per me. L'ho segnalato solo perché qui sul forum se non troviamo tutti i peli nell'uovo non siamo contenti :lol:

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">14 ore fa</span>, Tahzay dice:

 

Semplice: il sesto senso di Tex.

Che si attiva già alla fine della pag. 77, allorquando Jimmy osa avanzare un'incauta domanda che svela una eccessiva curiosità per la sorte di Tesah.

Successivamente, egli si unisce inopinatamente ai pards, anziché seguire gli altri passeggeri.

E fin qui, magari si poteva pensare che il cowboy potesse essersi affezionato a Tesah: in effetti, é così che sembrano pensarla i due Kit, che punzecchiano ironicamente il ragazzo. Ma Tex, come sempre, é un po' più avanti, ed in due pagine (la 85 e la 86) assistiamo ad una brillante ed impeccabile lezione di sceneggiatura da parte di Borden.

Il Ranger, infatti, attira Jimmy in trappola invitandolo al tavolo; magari non é convinto fino in fondo delle sue intuizioni e vuole "testarlo". Dal fluire dei discorsi - che si alternano a sguardi sempre più arcigni e sospettosi da parte di Tex - si intuisce che Jimmy é uno che deve "saperci fare" con la pistola, e che il "biondo" neppure é indifferente al fascino del denaro. Il "quien sabe?" finale é eloquente nel mostrare un Tex immerso in pensieri e riflessioni, che poi si riveleranno esatte.

Direi che, soprattutto in una storia così breve, essere ancor più eloquenti e spiegazionisti si sarebbe rivelato non soltanto un banale errore, ma sarebbe stato anche poco rispettoso verso quei lettori che, oltre a considerare attentamente testi e disegni (importantissima, e non certo casuale, la loro fusione nelle pagine citate), conoscono bene Tex e sanno che nessuna delle sue azioni o domande é banale o casuale.

Infatti anche io avevo maturato due ipotesi durante la lettura,che avesse preso una cotta colossale per Tesah,oppure che fosse un infame ed è stato poi cosi. Pero non mi è piaciuto il proseguimento perché alla fine non si rende ne veramente infame,ne innamorato. Tex gli ordina di fare l'esca ma non si capisce se è veramente pentito o se è solo vittima degli eventi,rimane tutto un po nel dubbio. Io avrei sviluppato fino in fondo una delle 2 ipotesi,della cotta colossale o dell'infame. Gli avrei fatto rapire Tesah e poi avrei messo in scena un inseguimento da parte di Tex per salvarla,oppure lo avrei fatto sacrificare per salvare l'amata indiana. Invece cosi abbiamo il solito personaggio grigio che risulta scialbo almeno a me non è piaciuto per niente,altri come te invece come te invece hanno apprezzato. Infine nella storia almeno che la versione Jimmy infame non si sarebbe rivelato poi anche il capo che c'era dietro ai banditi manca un vero proprio nemico da affrontare. Insomma alla fine una storia sufficiente ma che con un finale migliore poteva arrivare almeno all'otto,ma non sarebbe stata cmq mai un capolavoro perché pure l'inizio anche se migliore rispetto al finale non è niente di particolarmente esaltante a differenza dei disegni che con una colorazione migliore come ho già detto potevano ambire all'eccellenza. 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, borden dice:

Erano solo musi rossi... :laugh:  No, hai ragione, e un'incongruenza. Ho sacrificato la continuity alla spettacolarita' interna. Sorry!

 

Speriamo che, nelle prossime avventure giovanili, Tex accoppi, per par condicio, qualche fuorilegge bianco!:D

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">23 minuti fa</span>, RoberTex dice:

Infatti anche io avevo maturato due ipotesi durante la lettura,che avesse preso una cotta colossale per Tesah,oppure che fosse un infame ed è stato poi cosi. Pero non mi è piaciuto il proseguimento perché alla fine non si rende ne veramente infame,ne innamorato. Tex gli ordina di fare l'esca ma non si capisce se è veramente pentito o se è solo vittima degli eventi,rimane tutto un po nel dubbio. Io avrei sviluppato fino in fondo una delle 2 ipotesi,della cotta colossale o dell'infame. Gli avrei fatto rapire Tesah e poi avrei messo in scena un inseguimento da parte di Tex per salvarla,oppure lo avrei fatto sacrificare per salvare l'amata indiana. 

Sono completamente d' accordo con te, è  poco sviluppato. Ritengo che Boselli nelle storie brevi dovrebbe rinunciare ai personaggi ambigui,  perché  inevitabilmente non vengono approfonditi a sufficienza.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">14 minuti fa</span>, Letizia dice:

 

Speriamo che, nelle prossime avventure giovanili, Tex accoppi, per par condicio, qualche fuorilegge bianco!:D

 

 

Ma quelle si svolgeranno tutte DOPO la vendetta di Tex per il padre.

 

 

 

<span style="color:red;">7 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

Sono completamente d' accordo con te, è  poco sviluppato. Ritengo che Boselli nelle storie brevi dovrebbe rinunciare ai personaggi ambigui,  perché  inevitabilmente non vengono approfonditi a sufficienza.

 

 

Figurarsi! :P  Approfondire (per voi, GrandeTex e Robertex, vale spiegare) un personaggio ambiguo rischia l'ossimoro... E poi il poco (per voi, evidentemente) interesse di Jimmy sta proprio nell'ambiguità. Alla fine NON PARLA e muore.

 

In quanto a Tex, se non avesse capito, sarebbe stato un piccione, il piccione che non deve essere mai. E come poteva essere Tex meno sveglio della maggioranza dei lettori che invece (forse a differenza di voi, ve  lo concedo:rolleyes:) avevano subito capito?:D

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Personalmente ritengo che bisognerebbe sempre fare una distinzione su quello che possono capire i lettori  e quello che puo' capire Tex. Spesso i lettori dispongono di informazioni che Tex non ha, e poi guardando da fuori ovviamente la prospettiva e diversa. 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, borden dice:

 

 

 

 

In quanto a Tex, se non avesse capito, sarebbe stato un piccione, il piccione che non deve essere mai.

 

 

 

 

Puro Vangelo!:ok:

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">6 ore fa</span>, Chinaski89 dice:

Pag 24 emozionante :wub:

Concordo!

<span style="color:red;">3 ore fa</span>, borden dice:

In quanto a Tex, se non avesse capito, sarebbe stato un piccione, il piccione che non deve essere mai. E come poteva essere Tex meno sveglio della maggioranza dei lettori che invece (forse a differenza di voi, ve  lo concedo:rolleyes:) avevano subito capito?:D

Quindi chi ha fatto la figura del piccione?

Dai che si capiva:P

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Grande Tex dice:

Personalmente ritengo che bisognerebbe sempre fare una distinzione su quello che possono capire i lettori  e quello che puo' capire Tex. Spesso i lettori dispongono di informazioni che Tex non ha, e poi guardando da fuori ovviamente la prospettiva e diversa. 

Ma in questo caso avevano le stesse info. Anche quella dei segnali notturni... scoperti da Tiger. Le stesse.

 

 

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Tahzay dice:

 

In effetti l'indizio dei segnali notturni era piuttosto evidente,pero non è detto che a mandarli fosse stato Jimmy poteva benissimo essere stato un'altro dei membri del calesse. E cmq fa bene Borden ha lasciare il dubbio sul fatto che fosse innamorato o che fosse un infame per suscitare l'interesse del lettore,io non cmq non ho criticato questo ma il modo in cui si conclude la vicenda,certo la mia ipotesi del fatto che riuscisse a rapire Tesah è ahime poco plausibile lo ammetto per il fatto che non può mai fregare i 4 pards tutti alla volta,se da un colpo in testa Kit che era nella stanza e metti scende dalla finestra nella direzione opposta in cui è Tex,non può cmq mai fregare pure Carson e Tiger che erano nei paraggi e sorvegliavano Tesah con tutte le attenzioni possibili. Alla fine pensandoci bene il miglior finale per non avere un personaggio grigio era che si sacrificasse per salvare la vita a Tesah,altre soluzioni oltre a questa e ha quella realmente messa in scena da Borden non ce ne erano. 

Link to comment
Share on other sites

Comunque Tex si mostra sospettoso nei suoi confronti prima amcora dei segnali, durante la conversazione a tavola. In questo caso non ce n' era ragione.

Link to comment
Share on other sites

44 minuti fa, Grande Tex dice:

Comunque Tex si mostra sospettoso nei suoi confronti prima amcora dei segnali, durante la conversazione a tavola. In questo caso non ce n' era ragione.

 

Ma come no? A parte che buona norma sarebbe “tastare il polso” a chiunque prima di servirsene come alleato, fosse anche per una guardia notturna, ma poi qualche segnale di allerta c’era stato, come ho segnalato nel mio primo messaggio.

Segnali sufficienti magari per Tex, e non anche per il lettore meno attento ai dettagli o particolarmente veloce nella lettura. Ma ci può stare!

Semmai, quel che è un po’ forzato (e che è servito, alla fine, solo a suggerire e sceneggiare un minimo di infatuazione anche da parte di Tesah per il “coraggioso” Jimmy) è che il giuda abbia timidamente estratto la pistola sulla diligenza, laddove avrebbe potuto benissimo aiutare i suoi complici semplicemente disarmando Tesah o, al limite, sparando ai postiglioni dall’interno del veicolo (se proprio voleva far qualcosa). 

Edited by Tahzay
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Di solito i centenari non riescono molto bene. Un’eccezione è stato il 600, che è considerato, quasi unanimemente, il migliore dei sei. Questo settimo, dello stesso autore, non raggiunge quei livelli, ma si pone ben al di sopra dei cinque precedenti. Infatti, Boselli rispolvera intelligentemente gli amici della giovinezza di Tex e la dolce Tesah, in un miscuglio di vecchio e nuovo molto piacevole. Il colpo di scena finale, a mio parere, tale non è in quanto piuttosto telefonato, ma necessario ai fini della riuscita della storia.

Civitelli dimostra di saperci fare anche con scenari tipicamente western.

Voto alla storia: 7,4

Voto ai disegni: 8,5

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">21 minuti fa</span>, Andrea67 dice:

 Un’eccezione è stato il 600, che è considerato, quasi unanimemente, il migliore dei sei.

 

Quasi unanimemente non direi. Lo salvano i disegni di Ticci, ma altrimenti non è davvero un granchè.

  • Sad (0) 1
Link to comment
Share on other sites

On 16/2/2019 at 21:44, gilas2 dice:

 

Quasi unanimemente non direi. Lo salvano i disegni di Ticci, ma altrimenti non è davvero un granchè.

Va bene, se dobbiamo fare obbligatoriamente spirito di contraddizione, lo so fare anch'io.

Forse non sarà un granché per te, ma non è così per la maggioranza dei forumisti.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Concordo con Andrea 67, il 600 è il miglior centenario anche per me. Al secondo posto metterei il 200 che è spettacolare nella sua "ignoranza" (li quei poveracci di Hualpai mi avevano fatto un po' pena) poi questo. Gli altri tutti pessimi a mio avviso. 

Link to comment
Share on other sites

On ‎16‎/‎02‎/‎2019 at 21:22, Andrea67 dice:

Di solito i centenari non riescono molto bene. Un’eccezione è stato il 600, che è considerato, quasi unanimemente, il migliore dei sei.

Ciao Andrea, il tuo post mi ha un po' stupito... Infatti, a me i centenari, chi più chi meno, sono piaciuti tutti, forse perché non mi sono mai aspettato nulla di diverso da quello che un albo del genere al fondo rappresenta, ovvero una piccola celebrazione di Tex. Sottolineato che il 700 mi è piaciuto parecchio per il gustoso flashback e l'ottimo Civitelli, spiegami come si fa a non considerare SuperTex una spanna su tutti gli altri! E' il primo albo a colori, in assoluto, di Tex. Oggi ci siamo abituati al colore e c'è persino chi chiede a gran voce i volumi in bianco e nero (!), ma per la nostra generazione (1967 anch'io) vedere Tex a colori era qualcosa di eccezionale. Non solo, il n.100 presenta, cosa piuttosto inusuale, tre dei maggiori amici di Tex: Brandon, Gros-Jean e Pat. E anche qui c'era da leccarsi i baffi... Ma i pezzi grossi li ho riservati alla fine: è l'albo decisamente meglio disegnato, con un Galep nel momento forse migliore della sua carriera. E per finire ha una copertina che è più di una copertina... è un quadro, è una fotografia... è Tex dal vivo come non l'hai visto mai (e mai lo rivedrai)! Insomma, a prescindere dalla semplicità della trama (che comunque non è necessariamente uno svantaggio), SuperTex è il Tex più classicamente Tex che c'è. Per me non solo è il miglior centenario, ma va di diritto nelle 10 superstorie di Tex da portarsi nella famosa isola deserta! :)

 

 

  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Poe
      Gli Oscar 2020 sono stati assegnati e, visto che i forumisti amano i sondaggi e le classifiche, proviamo con questa sulle migliori storie scritte da Boselli.
      Top 12 perché 10 era troppo poco (anche 12 non basta, lo so, ma meglio non esagerare).
       
      La mia Top 12 di Boselli
       
       Serie regolare
      1)      Il passato di Carson
      2)      Gli invincibili
      3)      Missouri
      4)     Jethro
      5)     Colorado Belle
      6)     La grande invasione
       
      Albi speciali (compreso Tex Willer)
      1)      Patagonia
      2)      Nueces Valley
      3)      Il magnifico fuorilegge
      4)      Nei territori del Nord-Ovest
      5)      L’inesorabile
      6)      L’agente federale
       
      Lo so, restano fuori un sacco di belle storie (Luna insanguinata, I giustizieri di Las Vegas, L’ombra del Maestro, I sabotatori, El Supremo, Gli assassini, La vendetta delle ombre, I rangers di Finnegan, Pinkerton Lady,  I razziatori del Nueces, ecc.) ma è un gioco… Chi sta scrivendo la sua personale top 50 sarà facilitato, visto che di fatto la classifica l'ha già pronta.
      Tra qualche settimana, se parteciperanno in molti, farò la classifica finale.
       
       
    • By natural killer
      TEX WILLER
      N° : 29
      Periodicità: mensile
      SULL'ALTO MISSOURI
       

       
       
      TEX E CARSON TRA LE NEVI DEL GRANDE NORD!
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 64
      Codice a barre: 977261184704600029
      uscita: 18/03/2021
       
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Pasquale Del Vecchio
      Copertina: Maurizio Dotti

      Mentre Kit Carson insegue un assassino, Tex, alle prese con i problemi del suo amico Birdy, scopre che, pur avendo eliminato il caporione mister Tirrell, per lui i guai non sono affatto finiti nel desolato territorio senza città né legge del Montana. Tra trappers, Blackfoot, Crow e la selvaggia natura innevata del Nord, l’inizio di una nuova avventura che ha tra i protagonisti un giovane Kit Carson!
       
      https://www.sergiobonelli.it/tex/2021/02/18/albo/sull-alto-missouri-1020002/
       

    • By natural killer
      Il Tex Magazine 2021 offre agli appassionati del West ben 176 pagine di servizi e dossier a colori. In più, due racconti di Tex completi e inediti!
      TEX MAGAZINE
      N° : 7
      Periodicità: annuale
      TEX MAGAZINE 2021
      uscita: 23/01/2021
      Formato: 16x21 cm, colore e b/n
      Pagine: 176
      Codice a barre: 97711226204110157
      Copertina: Claudio Villa
       


      Il suono di Ennio Morricone, le sentinelle del Nord-ovest, un approfondimento su Jim Brandon, le notizie dalla Frontiera e due storie inedite di Tex:
       
      Columbia River
      Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju

      Disegni: Mario Rossi
      Un trapper in pericolo sulle rapide del Columbia River, braccato dagli indiani. Tex e Carson sono costretti a unire la loro sorte alla sua. Ma qual è il segreto di Snow?
       

       
       
       
       

       
      Giubba Rossa
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      
Disegni: Stefano Biglia
      Il corpo della Polizia a cavallo del Nordovest è stato da poco fondato e il giovane agente Jim Brandon, in missione nella prateria con gli ingegneri e i geologi della futura ferrovia transcanadese, deve difenderli da solo contro i Blackfoot e i famigerati Wolfers…
       

       
       

    • By natural killer
      Erano tre fratelli temuti in tutto il West…
      MAXI TEX
      N° : 27
      Periodicità: semestrale
      I TRE FRATELLI BILL
      uscita: 06/10/2020
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 276
      Codice a barre: 977182645704000027
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alessandro Piccinelli
      Copertina: Claudio Villa

      Un simpatico forzuto, un avvenente rompicollo, un funereo pistolero… Sam, Kid e Black sono i tre fratelli Bill, leggendari personaggi di GL Bonelli che per la prima volta incrociano la loro pista con quella di Tex e Carson, in un’avventura scanzonata ma anche altamente drammatica: perché i Chiricahuas sono sul sentiero di guerra? Il capo Cochise è stato deposto, forse ucciso? Tocca ai nostri pards scoprirlo e svelare il mistero sui tre Bill… Sono forse diventati dei rinnegati che trafficano armi con i predoni?
       

       

       

       

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.